24 Giugno 2017
  • immagine di testa
  • immagine di testa
  • immagine di testa


Vertenze in corso
percorso: Home

Vertenze in corso

TOTALERG : NOMINA DUE ADVISOR PER RICERCARE ACQUIRENTI
Fulmine a ciel sereno. In un recente incontro avuto con l´a.d. di "TotalErg", Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil hanno dovuto registrare una netta chiusura a fornire informazioni (nè conferme, nè smentite) a proposito della vendita della rete di distribuzione carburanti societaria. In estrema sintesi: la questione è il possibile processo di uscita di "Erg" dalla joint venture con "Total", di cui controlla il 51% , attraverso la quale viene gestita la distribuzione carburanti con circa 2600 stazioni di servizio (vale a dire l´11% del mercato nazionale). Non c´è dubbio che la reticenza dell´amministratore delegato abbia contribuito ad accrescere dubbi e perplessità sul futuro industriale e occupazionale (circa 500 gli addetti, n.d.r.): "l´intero sistema di approvvigionamento - dicono i sindacati - rischia di essere messo a repentaglio in un settore, quello energetico, strategico per l´Italia". Tutti motivi validi per chiedere incontro al ministero dello Sviluppo Economico.
Dimensione: 121,41 KB
Dimensione: 123,36 KB
SKYTANKING TENTA FUGA DAL CCNL ENERGIA E PETROLIO
La Skytanking, società che si occupa del servizio di rifornimenti aerei nei maggiori aeroporti italiani, ha manifestato la volontà di uscire dal contratto nazionale energia e petrolio per passare a quello relativo ai trasporti aerei - handlers.
Immediata e unitaria la risposta delle Segreterie che hanno richiesto immediatamente un incontro al Ministero dello Sviluppo Economico vista la rilevanza strategica dell´azienda su piano nazionale e per bloccare le corse al ribasso in settori che necessiterebbero di pianificazione industriale e le dovute tutele
Dimensione: 108,48 KB
SAIPEM: Brutte notizie dal Piano 2017-2020. Solo tagli (800 unità) e spezzatini. I sindacati chiedono incontro al Governo
"Arrivano brutte notizie dalle anticipazioni del piano strategico 2017-2020 presentato da Saipem":
a dirlo è Claudio Bettoni, segretario nazionale Filctem-Cgil, resp. del settore energia e petrolio. "Le nuove sfide di cui si parla, sembrano tutte incentrate – prosegue il dirigente sindacale - sul nuovo modello organizzativo che prevede la costituzione di cinque divisioni/società (uno "spezzatino" in pieno stile!) con una flessibilità sulle opzioni strategiche per ogni singolo business il cui recupero di efficienza viene unicamente affidato al taglio di 800 risorse in Europa. Abbiamo la sensazione netta – polemizza il segretario – che Saipem possa scomparire dall´Italia". "Richiederemo un incontro urgente al Governo perchè noi non molliamo sull´unitarietà di Saipem e le prospettive occupazionali per tutti i lavoratori".
Dimensione: 89,96 KB
Dimensione: 102,48 KB
Dimensione: 0,96 MB

Realizzazione siti web www.sitoper.it